domenica 14 febbraio 2016

ANALISI POESIA ARANO GIOVANNI PASCOLI

Al campo, dove roggio nel filare 
qualche pampano brilla, e dalle fratte
sembra la nebbia mattinal fumare, 

arano: a lente grida, uno le lente 
vacche spinge; altri semina; un ribatte 
le porche con sua marra paziente; 

ché il passero saputo in cor già gode,
e il tutto spia dai rami irti del moro; 
e il pettirosso: nelle siepi s’ode 
il suo sottil tintinno come d’oro.





Parafrasi
"Buoi al carro" - Giovanni Fattori
Nel campo, dove nel filare qualche foglia di vite ancora splende di color rosso fuoco e la nebbiolina del mattino sembra evaporare dai cespugli, (i contadini) arano: con grida lente un contadino spinge le vacche lente; un altro semina; uno ribatte pazientemente con la zappa le zolle smosse dall'aratro; e il passero sapendo della semina si rallegra in cuor suo e guarda tutto dai rami secchi del gelso; anche il pettirosso (si rallegra): dalle siepi si sente venire il suo canto che sembra un tintinnìo di monete d'oro.


Analisi metrica E' un madrigale, cioè un componimento di origine antica, nato come poesia popolare, di argomento amoroso e di ambientazione campestre, che subì nel tempo molte variazioni sia nello stile che nei contenuti.

Questo madrigale in particolare è composto da due terzine (di endecasillabi) seguiti da una quartina (anch’essa di endecasillabi). Le rime sono incatenate nelle due terzine e alternate nella quartina. Lo schema metrico è:  ABA CBC DEDE.


Figure retoriche
Enjambements: vv. 2-3= "dalle fratte/sembra", vv. 3-4= "fumare, / arano"
Ripetizione: v. 4 "lente grida - lente vacche": la ripetizione della parola "lente" sottolinea la calma, la lentezza del lavoro del contadino. L'idea di un lavoro che si svolge con metodo e serenità è suggerita anche dalla parola "paziente" al v. 6
Ipallage: v. 6= "marra paziente" (trasferisce l'aggettivo paziente, qualità umana del contadino, all'oggetto, la marra, cioè la zappa)
Sinestesia: v. 4= "lente grida" e v. 10= "sottil tintinno"
Ellissi: v. 9= "e il pettirosso" = c'è ellissi del verbo "spia" (anche il pettirosso come il passero spia il lavoro dei contadini dalle siepi)
Onomatopea: v. 10 "tintinno" riproduce foneticamente il suono delle monete
Similitudine=v. 10 "come d'oro"  

Analisi e commento

La poesia fa parte della raccolta "Myricae" e descrive una scena rurale: un campo dove alcuni contadini lavorano la terra, osservati da un passero e da un pettirosso che aspettano di poter beccare i semi rimasti scoperti dalla semina. Il paesaggio è tipicamente autunnale: lo si capisce da quella nebbiolina che sale dai cespugli e, soprattutto, dalle foglie di vite che spiccano per il colore rosso nei filari (colore tipico delle foglie in autunno) e anche dai rami del gelso che sono "irti", cioè spogli.

Ogni gruppo di versi ha un proprio nucleo tematico: nella prima terzina Pascoli descrive il paesaggio utilizzando soprattutto sensazioni visive (roggio, brilla, nebbia, fumare).
Nella seconda terzina invece si concentra sul lavoro dei contadini e, in questo caso, le sensazioni sono più di tipo uditivo (le grida "lente", il rumore della mazza sulla terra). Nella quartina finale Pascoli introduce due nuovi personaggi: il passero e il pettirosso che, dalle rispettive posizioni, attendono pazientemente di poter approfittare della semina. 

Il linguaggio è tipicamente pascoliano, ricco di suggestioni visive e auditive.
La sintassi è semplice, con l'utilizzo di termini ricercati (roggio) e tecnici propri del mondo contadino come "marra" o legati alla botanica (il "moro"per il gelso).

L'impressione generale che si ricava è di profonda malinconia: tutto è grigio, uniforme, avvolto dalla bruma autunnale. Solo pochi tocchi di colore intervengono a spezzare questa monotonia visiva come ad esempio il rosso delle foglie di vite nel primo verso.  Anche il lavoro dei contadini assume un tono cadenzato e monotono, che si ripete sempre uguale: le grida sono lente, il battere la terra è paziente.  Pascoli trasmette l' idea di una natura placida, assonnata dove solo due creature sono vigili e attente, i due uccellini che spiano interessati ciò che accade nel campo.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

TEST GRAMMATICA

QUIZ LE CAPITALI EUROPEE

QUIZ I GUERRA MONDIALE

RIPASSA CON I QUIZ

RIPASSA CON I QUIZ
Clicca sull'immagine

ESERCIZI DI INGLESE

QUIZ CAPITALI MONDIALI