lunedì 19 novembre 2012

I CANTI DEGLI SCHIAVI D'AMERICA


La musica gospel può essere tranquillamente ritenuta la forma più antica di musica popolare americana (considerando comunque l'importanza delle antiche forme musicali appartenute ai pellerossa). Molti altri generi musicali derivano dal gospel, ad esempio il blues, l' R & B e il rock and roll.
Le origini
Nonostante molti pensino che la musica gospel abbia avuto origine negli stati del sud, in realtà questo genere musicale ebbe i suoi natali nello stato del New England, nel 1734, per opera del Reverendo Jonathan Edwards. Costui aveva dato vita ad un nuovo movimento religioso chiamato "The New Awakening" (Il Grande Risveglio) con cui intendeva rivitalizzare i coloni quasi completamente disinteressati alle cose della fede. 

Gli inni religiosi tradizionali, però, si rivelarono troppo lenti e monotoni per gli appassionati sermoni con cui il reverendo arringava la congregazione di fedeli. Servivano canti più ritmati e veloci che presto, dal New England, si diffusero rapidamente fino agli stati del sud. 
Qui gli schiavi africani partecipavano alle funzioni religiose insieme ai loro padroni e, quando venne concesso loro di cantare, sì, ma solo inni che contenessero parole dedicate al culto cristiano, si creò una sorta di codice segreto all'interno delle canzoni in cui si infondevano messaggi di speranza e libertà. 

Erano nati gli spirituals: canti usati dagli schiavi africani per darsi forza e coraggio nella condizione in cui si trovavano. 
Rielaborando canzoni protestanti e dando loro nuove melodie, gli spirituals divennero così la prima vera forma di musica sacra americana. 

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...