giovedì 27 novembre 2014

PARAFRASI IN MORTE DEL FRATELLO GIOVANNI

Cemetery - C. D. Friederich
Parafrasi e analisi della poesia di Ugo Foscolo


In morte del fratello Giovanni 

Un dì, s’io non andrò sempre fuggendo
Di gente in gente; mi vedrai seduto
Su la tua pietra, o fratel mio, gemendo
Il fior de’ tuoi gentili anni caduto:

La madre or sol, suo dì tardo traendo,
Parla di me col tuo cenere muto:
Ma io deluse a voi le palme tendo;
E se da lunge i miei tetti saluto,

Sento gli avversi Numi, e le secrete
Cure che al viver tuo furon tempesta;
E prego anch’io nel tuo porto quiete:

Questo di tanta speme oggi mi resta!
Straniere genti, l’ossa mie rendete
Allora al petto della madre mesta.

Parafrasi
Fratello, se un giorno non sarò costretto a vagare, come adesso, di nazione in nazione, mi vedrai seduto sulla tua tomba, piangendo per la tua morte prematura. (letteralmente "sul fiore reciso della tua giovinezza)
Solo nostra madre, trascinando la sua vecchiaia, può venire qui sulla tua tomba a parlarti di me, mentre tendo verso di voi le mie mani cariche di delusione e posso salutare la mia patria solo da lontano.
Sento che la volontà degli dei mi è sfavorevole e (sento) i segreti tormenti che portarono scompiglio nella tua vita e spero anch'io di trovare pace nel tuo rifugio (nella morte).
Di tutte le mie speranze oggi mi resta solo questo!
O genti straniere, rendete almeno il mio corpo alle braccia della mia triste madre.

Schema metrico
Sonetto formato da due quartine e due terzine in endecasillabi in rima ABAB ABAB CDC DCD
La poesia ha struttura circolare: Foscolo inizia parlando dell'esilio e finisce con lo stesso tema. La circolarità è sottolineata dalle due apostrofi (nella prima quartina al fratello Giovanni, nell'ultima terzina alle straniere genti)

Figure retoriche
Metonimia=v. 3 (pietra per tomba)
Ipallage= v.7 (palme per mani)
Sineddoche=v. 8 (tetti per città)
Metafore= v.4 (il fior de' tuoi gentili anni = la giovinezza) - v. 10 (furon tempesta=crearono dolore/problemi)
Sinestesia=v. 6 (cenere muto)
Apostrofe=v. 3 (O fratel mio ) - v. 13 (straniere genti)
Enjambements:vv. 2-3 (seduto/su la tua pietra) - vv. 3-4 (gemendo/il fior) - vv.10-11 (secrete/cure)

Temi della poesiaTema principale del sonetto è la morte del fratello Giovanni suicidatosi a Venezia per motivi legati a debiti di gioco. La morte vista come un luogo di pace e di quiete è un tema tipicamente romantico.
Altro tema è il culto della tomba (anche questo tema è tipico del romanticismo): la tomba del fratello diventa in questa poesia il centro degli affetti familiari. E' il luogo in cui la madre parla al figlio morto di Ugo che è lontano e che non può tornare in patria per piangere il fratello. La tomba è il simbolo del legame affettivo coi propri cari, un luogo che mantiene vivo il ricordo e che unisce anche dopo la morte.
Altro tema romantico è l'amore per la patria. Foscolo scrive la poesia mentre si trova a Milano ed esprime sofferenza per la sua condizione di esule-->non poteva rientrare a Venezia che era stata ceduta all'Austria da Napoleone (trattato di Campoformio)


mercoledì 26 novembre 2014

RIASSUNTO SULLE FALDE ACQUIFERE, FREATICHE E ARTESIANE

Una parte delle acque che circola sulla superficie terrestre penetra nel terreno, spinta dalla forza di gravità, attraverso rocce porose e permeabili (cioè rocce che lasciano passare l'acqua).
L'acqua pian piano impregna il terreno e scende nei vari strati sottostanti fin quando incontra uno strato di roccia impermeabile---> arrivata qui si accumula negli spazi fra le rocce formando un giacimento sotterraneo chiamato falda acquifera (o falda idrica).

Le falde acquifere si dividono in:

Falde freatiche--->  che sono accumuli di acqua più superficiali, che si formano grazie alla presenza di uno strato impermeabile sottostante. Non sono protette da possibili inquinanti provenienti dalla superficie. Per estrarre l’acqua da una falda freatica è necessario un pompaggio perché non c’è abbastanza pressione affinché l’acqua zampilli spontaneamente all'esterno. Una falda freatica può estendersi per molti chilometri e terminare in un fiume, in un lago o direttamente nel mare. Le oasi dei deserti si formano appunto per l'emersione di una falda freatica. Quando la parte superficiale della falda incontra il profilo del terreno, l’acqua emerge sotto forma di sorgente.
Falde artesiane---> Sono situate solitamente  a maggior profondità e delimitate da due strati impermeabili, uno sotto ed uno sopra. La falda quindi risulta maggiormente “protetta” dagli inquinanti provenienti dall'esterno--->l’acqua della falda artesiana ha, in genere, una qualità migliore di quella proveniente da una falda freatica.
Avendo sufficiente pressione l’acqua zampilla da sola in superficie senza bisogno di pompaggio.


tipo
tipo
Falda freatica
Falda artesiana
livello rispetto alla superficie
Meno profonda
Più profonda
composizione
Terreno – Falda – Strato impermeabile
Terreno – strato impermeabile- Faldastrato impermeabile
fuoriuscita dell’acqua
Pompaggio necessario
Sufficiente pressione quindi l’acqua sgorga spontaneamente
esempio
oasi del deserto
geyser

domenica 23 novembre 2014

LISTA VERBI INTRANSITIVI

Una lista dei più comuni verbi intransitivi ordinati alfabeticamente


Accadere

Accadere

Accorgere

Andare

Apparire

Appartenere

Arrivare

Avanzare

Badare

Bastare

Cadere

Camminare

Capitare

Credere

Dipendere

Durare

Entrare

Esistere

Fuggire

Giungere

Innamorare

Nascere

Partecipare

Partire

Piacere

Potere

Preoccupare

Procedere

Provvedere

Rabbrividire

Raggiungere

Resistere

Restare

Rientrare

Rimanere

Ritornare

Riuscire

Scappare

Scherzare

Scomparire

Scoppiare

 

Sedere

Sembrare

Sorgere

Sparire

Succedere

Tornare

Uscire

Venire

 

 

venerdì 21 novembre 2014

TRAMA LA COSCIENZA DI ZENO ITALO SVEVO

Questo romanzo di Italo Svevo è ambientato a Trieste e racconta le vicende di Zeno Cosini, un uomo nevrotico, insoddisfatto, da sempre ossessionato dal vizio del fumo.
Da ragazzo Zeno non ha combinato un granché: è passato da un’università all'altra senza riuscire neanche a terminare gli studi. Il padre lo considera talmente inetto da affidare l’azienda di famiglia ad un amministratore esterno, il Signor Olivi, dimostrando così di ritenere il figlio profondamente immaturo seppur anagraficamente già adulto. 
Mentre si trova in punto di morte, il padre schiaffeggia Zeno e questo comportamento genera in lui un profondo turbamento: non capendo se il padre lo ha fatto inconsapevolmente (perché già in agonia) o piuttosto con piena convinzione, si farà prendere da dubbi e sensi di colpa che lo accompagneranno per tutta la vita.
Zeno conosce per ragioni di lavoro Giovanni Malfenti, un abile uomo d’affari verso cui nutre profonda stima e che vedrà come figura a cui affidarsi dopo la morte del padre. Zeno si innamora di Ada, una delle quattro figlie di Malfenti,  ma la ragazza lo respinge. Allora rivolge una proposta di matrimonio alla sorella di lei, Alberta, ma, respinto anche da lei, chiederà infine in sposa la più brutta delle figlie di Giovanni, Augusta. Ben presto Zeno si rende conto che, inconsciamente, era proprio lei la donna che voleva perché Augusta sarà per lui una figura estremamente positiva, una buona moglie che si prodigherà amorevolmente per il loro matrimonio. Questo non impedisce a Zeno di intraprendere una relazione passionale con Carla, una donna giovane, povera e molto bella, che inizialmente suscita in lui un senso di protezione. Il loro rapporto terminerà anche per i sensi di colpa di Zeno nei confronti della moglie.
Zeno fonda poi un’attività commerciale con il cognato Guido, l'uomo che ha sposato Ada.
Guido è abile, sicuro di sé e Zeno sembra provare un affetto e un’ammirazione sincera. In realtà cela inconsciamente verso di lui un odio profondo che viene fuori, per sbaglio, al funerale di Guido, suicidatosi per un dissesto finanziario.
Zeno a questo punto, ormai anziano, decide di ricorrere all’aiuto della psicoanalisi per smettere di fumare, ma la diagnosi del medico, che inquadra la sua problematica come conseguenza del complesso edipico, non lo trova d’accordo.
Lo scoppio della Prima Guerra Mondiale favorisce inaspettatamente la riuscita di alcune sue attività commerciali che lo faranno sentire finalmente realizzato come uomo d’affari e guarito dalle sue nevrosi.


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...