giovedì 3 ottobre 2013

BREVE RIASSUNTO L'AMANTE DI GRAMIGNA DI VERGA

Riassunto
La novella di Verga "L'amante di Gramigna" è ambientata nella campagna siciliana e racconta le vicende di una ragazza di buona famiglia che si innamora perdutamente di un brigante.
Peppa, questo il nome della giovane, sta per sposare compare Finu (anche detto "candela di sego"), da tutti considerato un buon partito poiché possiede molti campi e addirittura una mula con cui ha intenzione di accompagnare la sposa nella loro futura casa. La madre di Peppa è contentissima per questo fidanzamento e controlla in continuazione il corredo e l'oro che la giovane porterà come dote.
Nelle campagne circostanti, intanto, i carabinieri e diversi contadini  si sono organizzati in squadre e pattuglie per dare la caccia ad un terribile brigante di nome Gramigna. Nonostante sia braccato da tempo, l'uomo è abilissimo a fuggire e non si fa catturare. La fama delle sue imprese giunge alle orecchie di Peppa che, solo a sentirne parlarne, se ne innamora a tal punto da rompere il fidanzamento con compare Finu. Rinchiusa in casa dalla madre che non accetta la sua decisione, Peppa decide di fuggire e andare in cerca di Gramigna. Una volta trovato il brigante, decide di restare con lui, aiutandolo a restare nascosto, cercando per lui acqua e cibo e sopportando le sue botte.
Locandina del film
"L'amante di Gramigna"
Dopo un certo tempo, però, i due vengono catturati. L'uomo è condotto in carcere e Peppa, che è rimasta incinta, dopo un breve processo viene rimandata a casa dalla madre dove rimane rinchiusa fino alla morte di quest'ultima. A questo punto Peppa lascia il figlioletto presso un istituto di orfanelli e va a cercare l'uomo in carcere. Qui scopre che Gramigna è stato trasferito altrove, ma la donna decide comunque di rimanere lì, sopravvivendo grazie alla pietà altrui e a qualche lavoretto di pulizia.

Commento
La novella si apre come se fosse una lettera indirizzata da Verga all'amico Salvatore Farina, scrittore e intellettuale vicino all'ambiente della scapigliatura milanese. In questa introduzione, Verga illustra i principi fondamentali della poetica verista---->

  • Parlando del linguaggio, Verga dice che è stato raccolto "per campi e viottoli", come a dire che la parlata è quella della gente comune
  • Dice che il narratore si attiene al fatto "nudo e crudo", senza filtrarlo attraverso il giudizio personale.
  • Il modo di rappresentare le passioni umane deve seguire "lo scrupolo scientifico
  • Il narratore deve rinunciare ad un finale più drammatico e pieno di tensione, pur di dare una versione quanto più vera e impersonale della storia.




4 commenti:

  1. Ottimo lavoro, sintetico e senza fronzoli. Il modo migliore per fare apprendere ed apprezzare la letteratura.

    RispondiElimina
  2. Grande riassunto anche secondo me,non si è dilungato ma allo stesso tempo sono stati riportati tutti i passaggi fondamentali della novella

    RispondiElimina
  3. Riassunto fatto bene e completo. lo consiglio a molti.

    RispondiElimina
  4. bravi ottimo lavoro consiglio a tutti..

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

TEST GRAMMATICA

QUIZ LE CAPITALI EUROPEE

QUIZ I GUERRA MONDIALE

RIPASSA CON I QUIZ

RIPASSA CON I QUIZ
Clicca sull'immagine

ESERCIZI DI INGLESE

QUIZ CAPITALI MONDIALI