domenica 26 maggio 2013

RIASSUNTO CRISI IMPERO ROMANO

Espansione massima dell'impero romano
Intorno al 20 d.c. l'impero romano è giunto alla sua massima espansione:  comprende tutti i paesi che si affacciano sul Mediterraneo (circa 50 milioni di popolazione) compreso il Nord Africa e la Mesopotamia,  più la Britannia (l'attuale Inghilterra), la Germania e la Spagna. Il fiume Reno segna il confine oltre cui vivono popolazioni barbariche che compiono continue incursioni all'interno dei territori dell'impero.

Cause della crisi
A causa di queste continue incursioni barbariche l'esercito romano diventa sempre più importante perché su di esso si basava la sopravvivenza stessa dell'impero,  mentre il Senato perde potere.
Tra il 235 e il 285 d.c. si ebbero 50 anni di anarchia militare--->le legioni acclamano come imperatori i propri comandanti. Inoltre:

  • si diffusero epidemie
  • ci fu un forte calo demografico
  • aumentarono le imposte 
  • diminuirono i commerci
  • si ridusse la circolazione della moneta
  • le classi povere erano sempre più scontente del grande squilibrio nella distribuzione della ricchezza
Questo clima generale di forte insicurezza ebbe come conseguenza anche la diffusione di vari culti religiosi, primo fra tutti il cristianesimo che, considerato una minaccia per l'impero romano, venne largamente contrastato nella sua diffusione. (Il cristianesimo proclama l'uguaglianza fra tutte le persone e non è accettabile in una società divisa in classi come quella romana).

Diocleziano
Nel 285 d.c. salì al trono Diocleziano che cercò di sanare i problemi dell'impero istituendo una tetrarchia, cioè divise l'impero in 4 prefetture affidate a due Augusti e a due Cesari, emanò l'Editto dei Prezzi (con cui bloccava i costi delle merci in vendita e dei salari), aumentò le tasse e impose ai figli di svolgere l'attività dei padri. (questo perché molti piccoli artigiani e contadini abbandonavano il mestiere in quanto le tasse gravavano troppo sulle loro tasche e impedivano di ricavare un buon guadagno dal lavoro). A livello religioso non riuscì a opporsi alla diffusione del cristianesimo pur utilizzando metodi violenti.

Costantino
Alla morte di Diocleziano sale Costantino che, comprendendo bene l'impossibilità di arginare l'importanza che il cristianesimo aveva ormai raggiunto, emana l'Editto di Milano (313 d.c.) con cui concedeva la libertà di culto. Inoltre, trasferisce la capitale dell'impero a Bisanzio che prese il nome di Costantinopoli (l'odierna Istanbul, in Turchia).

Teodosio
Nel 380 l'imperatore Teodosio proclamò il cristianesimo la religione ufficiale dell'impero e proibì i culti pagani.

Fine dell'impero 476 d.c.
Fra il IV e il V secolo si verificarono vaste migrazioni di barbari all'interno dell'impero. Gli imperatori cercarono di fermarli (anche costruendo fortificazioni lungo i confini), ma sempre più spesso si ritrovarono a fare accordi con gli invasori: li avrebbero lasciati entrare se questi si impegnavano a difendere l'impero da altri attacchi. Anche Roma venne saccheggiata più volte (dai Visigoti e dai Vandali).
Nel 476 d.c. Odoacre, un generale barbaro al comando di truppe in rivolta, depose l'imperatore Romolo Augustolo e fu proclamato re dai barbari. --->questa è la data con cui si fa coincidere la fine dell'impero romano e il passaggio dal mondo antico al Medioevo.



9 commenti:

  1. Ma scusate, non avevate detto che era un RIASSUNTO e invece è un TEMA...

    Senza offesa...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ghgh.. Tranquillo, accettiamo le vostre critiche quando sono espresse con educazione :-)
      Hai ragione, forse non è brevissimo, ma considera che gli argomenti sopra trattati occupano in genere molte pagine di un testo scolastico (facciamo una decina, circa..) perché trattano di fatti complessi ed estesi nel tempo.
      Cerchiamo sempre di fare del nostro meglio, ma a volte non è semplice far coincidere sintesi, chiarezza e completezza.
      Un caro saluto :-)

      Elimina
  2. Aaaa.....scusate ora ho capito.....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sbooo azzerato grande admin

      Elimina
    2. il mio lo mette in 50 pag

      Elimina
  3. bel riassunto il mio libro lo mette in 25 pagine .-.

    RispondiElimina
  4. Proprio corto....il mio libro della crisi dell impero romano lo mette in 64 pag..:)....♥

    RispondiElimina
  5. onesss u fraaaaa <3 grazie
    (nautico bari )

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

TEST GRAMMATICA

QUIZ LE CAPITALI EUROPEE

QUIZ I GUERRA MONDIALE

RIPASSA CON I QUIZ

RIPASSA CON I QUIZ
Clicca sull'immagine

ESERCIZI DI INGLESE

QUIZ CAPITALI MONDIALI